Categorie
News

Cinque partner europei alla scoperta della Lessinia

Una due giorni importante per il GAL Baldo-Lessinia quella del 28 febbraio e del 1° marzo scorsi. Dalla Spagna, dalla Francia e dalla Grecia sono arrivati sul territorio veronese cinque partner europei che rientrano nel progetto Interreg Meditarranean – EMBbleMatiC PLUS, al quale il GAL Baldo-Lessinia ha aderito lo scorso 20 aprile 2021 in qualità di soggetto ricevente (“receiver”, assieme a Komovi, nel Montenegro; Stromboli, in Sicilia; Koziak, in Croazia).

I partner europei a Soave

«Un progetto europeo che, nello specifico, va a valorizzare un percorso a cui noi teniamo particolarmente, quello della Vecia via della lana. – spiega il presidente Anselmi – Un itinerario che va da Soave a Selva di Progno, per un totale di 48 chilometri, che è stato inaugurato l’anno scorso a settembre con lo scopo di valorizzare tutti i portatori di interesse che insistono proprio su questa via e che hanno l’obiettivo di creare una rete di collaborazione sempre più grande e virtuosa, apprezzata anche all’estero».

L’incontro a cena con i partner europei

I cinque ospiti, provenienti da Canigò, in Francia, da Olympus, in Grecia e da Pedraforca, in Spagna, sono stati in visita al Museo di Bolca e alla Pesciara, hanno visitato un produttore d’olio e un produttore di formaggio Monte Veronese, e poi hanno percorso in bicicletta la Vecia via della Lana per concludere la serata del 28 in un agriturismo sulle colline tra Tregnago e Badia Calavena.

Sulla Vecia via della Lana

«Il GAL Baldo-Lessinia ha voluto fortemente entrare in una rete di partner europei per poter concorrere alla promozione dello sviluppo sostenibile del territorio della montagna veronese anche a livello continentale. – conclude Elisabetta BrisighellaE’ fondamentale creare nuove sinergie, anche in seno all’Unione Europea alla quali siamo legati, e dar vita a reti di collaborazione assieme ad altri paesaggi europei che presentano caratteristiche simili al nostro: mi riferisco ai percorsi naturalistici, agli itinerari sostenibili come la Vecia via della lana, ai prodotti tipici, all’enogastronomia, per promuovere in modo integrato e diffuso le peculiarità che ci contraddistinguono e che interessano un pubblico sempre più ampio e attento di potenziali visitatori».

Nella due giorni ci sono state visite anche ad attività produttive locali

INTERVENTO 19.1.1 INTERVENTO 19.4.1

“Iniziativa finanziata dal Programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2014-2020.
Organismo responsabile dell’informazione: Gal Baldo Lessinia.
Autorità di gestione: Regione Veneto – Direzione AdG FEASR Parchi e Foreste”