Categorie
News

A Caprino Veronese è tornata la Festa del Tartufo Nero

Dopo tre anni di assenza è tornata a Caprino veronese la Festa del Tartufo Nero, giunta alla sua 13esima edizione. Un appuntamento atteso per tutto il territorio baldense, compreso il lago, da cui provengono molti turisti per godere di un evento che va oltre l’appuntamento gastronomico tradizionale, e che propone mostre, degustazioni, manifestazioni di piazza e folclore.

Fino a domani sera, 5 settembre, la piazza centrale del Paese accoglierà i visitatori, anche in caso di maltempo visto che sono state allestite ampie tensostrutture. Vengono proposti, ovviamente, piatti tipici a base di tartufo, il tutto accompagnato da musica ed intrattenimento per tutta la durata della manifestazione che è iniziata lo scorso 2 settembre.

Ospiti alla Festa del Tartufo.

Grazie a questo appuntamento il tartufo, prodotto tipico del Monte Baldo, e peculiarità di Caprino Veronese, diventa prodotto simbolo della tradizione Montebaldina. Per gli amanti di questo “Frutto della Terra” è l’occasione per evidenziarne l’unicità, proponendo e valorizzando il prodotto locale e naturale. Tra l’altro, la provincia di Verona occupa il primo posto nel Veneto per la qualità dei tartufi raccolti. Si trovano principalmente nella zona del Monte Baldo, come dicevamo, ma anche sui Monti Lessini.

Tartufi neri del Baldo.

Promossa e organizzata dall’Associazione Tartufai Veronesi Baldo Lessinia e con il patrocinio del Comune di Caprino Veronese, dell’Unione montana del Baldo e del Consorzio B.I.M. Adige di Verona, la Festa del Tartufo ha avuto numerosi ospiti istituzionali, tra cui anche il GAL Baldo-Lessinia.

Ermanno Anselmi col presidente dell’Associazione Tartufai Veronesi Baldo Lessinia Tiberio Mazzola.

«Abbiamo presenziato a un momento di festa importante che è tornato dopo alcuni anni di assenza, e siamo felici di esserci stati. – afferma Ermanno Anselmi, presidente del GAL Baldo-Lessinia – Sono iniziative che attraverso i prodotti tipici, in questo caso il tartufo, permettono di fissare e far scoprire a chi ancora non la conoscesse, ad esempio i turisti stranieri, l’identità del nostro territorio. Una finalità che come GAL ci appartiene e fa parte della nostra mission».

«Un plauso all’Associazione Tartufai Veronesi Baldo Lessinia, al suo presidente Tiberio Mazzola, al Comune di Caprino con la sindaca Paola Arduini e ai tantissimi volontari che lavorano per organizzare la Festa» conclude Ermanno Anselmi.

Ermanno Anselmi con la sindaca di Caprino Veronese
Ermanno Anselmi con la sindaca di Caprino Veronese Paola Arduini.

INTERVENTO 19.1.1 INTERVENTO 19.4.1

“Iniziativa finanziata dal Programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2014-2020.
Organismo responsabile dell’informazione: Gal Baldo Lessinia.
Autorità di gestione: Regione Veneto – Direzione AdG FEASR Bonifica e Irrigazione”